Porrajmos. La persecuzione dei rom e dei sinti


Civili romanes in Asperg, Germania are in attesa di essere deportati dalle autorità naziste il 22 MAggio 1940.

Civili romanes in Asperg, Germania are in attesa di essere deportati dalle autorità naziste il 22 MAggio 1940.

Porrajmos. La persecuzione dei rom e dei sinti
Un documentario di Andrea Giuseppini
Distribuito da Audiodoc
Durata 1h 30′ Anno 2004

Quanti conoscono la parola “Porrajmos”?
Porrajmos nella lingua dei Rom significa “divoramento” e indica la persecuzione e lo sterminio che il Terzo Reich attuò nei loro confronti.

«Durante la seconda guerra mondiale vennero uccisi oltre 500.000 zingari, vittime del nazionalsocialismo e dei suoi folli progetti di dominazione razziale: Gli zingari furono perseguitati, imprigionati, seviziati, sterilizzati, utilizzati per esperimenti medici, gasati nelle camere a gas dei campi di sterminio, perché zingari e, secondo l´ideologia nazista, ” razza inferiore” , indegna di esistere. Gli zingari erano geneticamente ladri, truffatori, nomadi: la causa della loro pericolosità era nel loro sangue, che precede sempre i comportamenti.»

(tratto da: Giovanna Boursier, in Zigeuner, lo sterminio dimenticato, Sinnos editrice)

L´audio documentario Porrajmos è diviso in tre parti di trenta minuti ciascuna

ScaricaExternal link l’audio

Rispondi