Potter Beatrix, Prodigio di Natale


Beatrix Potter, Il sarto di Glaucester - Il prodigio di Natale

Beatrix Potter, Il sarto di Glaucester – Il prodigio di Natale

Prodigio di Natale (episodio conosciuto anche come “Il sarto di Glaucester”) è un racconto della scrittrice inglese Beatrix Potter. Delicato, tenero divertente, narrato con grande garbo e intelligenza come sempre lo sono le storie di questa scrittrice.

Il sarto della città di Glaucester ha ricevuto l’incarico di tagliare e cucire un abito per il matrimonio del sindaco della città che avverrà il giorno di Natale a mezzogiorno. Tutto sembra pronto, le stoffe tagliate, mancano pochi giorni. Il sarto però si ammala.  Riuscirà a tornare nel suo laboratorio di sartoria solo la mattina di Natale. Ormai non c’è tempo per completare la commessa ma nel frattempo qualcosa di straordinario è accaduto…

Un sarto, tanti topolini, un gatto, la città di Glaucester innevata e la “magia” della notte di Natale sono i protagonisti di questa storia che è per tutti, piccoli e meno piccoli.

“Tre topolini sedevano al fuso,
ma sotto la porta spuntò un brutto muso:
che state facendo, miei bravi signori?
Cuciamo giacchette di dentro e di fuori.
Posso aiutarvi a tagliar quei bei drappi?
Oh, no, signor Gatto, se entri ci pappi!”


Il video



Disegni

Fonte: http://www.gutenberg.org/files/14868/14868-h/14868-h.htm


 

Beatrix Potter

Beatrix Potter, autrice che ha affascinato i bambini di tutto il mondo, è nata a Londra nel 1866; ha avuto un’infanzia piuttosto solitaria e, durante i lunghi periodi di vacanza trascorsi in Scozia e nel Lake District con la famiglia, si è appassionata allo studio della natura. Fin da bambina ha manifestato un singolare talento artistico disegnando e dipingendo con entusiasmo ed energia non comuni piante, fiori, frutti e animali. La sua carriera inizia nel 1901, a trentacinque anni, come autrice per bambini e illustratrice. Nel periodo precedente la prima guerra mondiale la richiesta dei suoi lavori è tale da farle consegnare alle stampe due storie inedite all’anno. Raggiunta l’indipendenza finanziaria, acquista un terreno nel Lake District e, quando si sposa, nel 1913, vi si trasferisce. Negli ultimi trent’anni di vita si è dedicata alla campagna, all’allevamento e alla salvaguardia e tutela del Lake District.


Approfondimenti

Rispondi