Alla fredda tua capanna


Alla fredda tua capanna noi veniamo a giubilar.
E con gli angeli la nanna pien d’ardore a te cantiam.

Ritornello

Notte di stelle, notte d’amore,
tu sei più vaga del prato in fior,
tu sei più vaga del prato in fior.
Dormi, dormi, mio caro bambino,
dormi, dormi, o Fanciullo divino,
veglia il tuo cuor, veglia il tuo cuor?
Con l’ardore del nostro petto
il Bambino a riscaldar
accorriamo e con diletto
il sauo amore ad impetrar


 

  • TESTO: P.G.D’Antonio
  • MUSICA: S.Zimarino