Efrem (IV sec.), Inno XXII,55


“Il fuoco approvò la tua nascita,
poichè essa aveva rimosso da lui l’adorazione.
I Magi lo avevano adorato,
loro che [ora] si sono prostrati dinanzi a te.
Lo abbandonarono e adorarono il suo Signore,
il fuoco che essi avevano messo al posto dle fuoco.
Benedetto colui he ci ha battezzati nella sua luce!”

“Al posto di un fuoco stolto,
che divora il proprio corpo,
I Magi adorarono il Fuoco
che ha dato i proprio corpo ai commensali.
Il carbone ardente si è avvicinato e ha santificato
le labbra impure
Benedetto colui che ha mescolato in noi il suo Fuoco!”


ApprofondimentiLink esterno