Myriam di Qaraqoush


Myriam-Qaraqoush

Myriam-Qaraqoush

Se la nostra casa fosse distrutta, la nostra città attaccata e conquistata, noi costretti a fuggire e diventare da un giorno all’altro profughi non so cosa potremmo provare, come reagiremmo. Quali sentimenti manifesteremmo. Quanto la nostra fede giocherebbe un ruolo nella nostra visione di quanto accaduto. Spunto per questa attività è l’intervista a Myriam, una bambina originaria di Qaraqoush, nel nord dell’Iraq. Ora vive in un campo profughi dopo che la sua terra è stata assalita e devastata dai jihadisti del Califfato.  Qui è intervistata da un giornalista della tv satellitare cristiana Sat7 che opera in Medio Oriente. Sicuramente quanto dirà è frutto delle sue rilfessioni ma anche di persone, innanzitutto i suoi genitori, che sono stati in grado di trasmetterle valori e atteggiamenti che  le sue parole rivelano.


Proposta didattica (classi terze della secondaria di primo grado)

Vedremo e ascolteremo un’intervista ad una persona.

Prima però vi offro alcune informazioni e, provando a metterci nei suoi panni, proviamo a rispondere brevemente ad alcune domande alle quali anche lei ha risposto

Rispondi sul tuo quaderno a queste domande

  • Secondo voi cosa dirà nei confronti di chi ha conquistato e distrutto la sua città?
  • Che tono userà durante la conversazione (rabbia, ira, deluzione, sconforto, sereno…)
  • Cosa proverà verso chi ha conquistato e distrutto la sua città?
  • Cosa “augura” chi ha conquistato e distrutto la sua città?
  • Se parla arabo a quale religione appartiene?

Ascoltiamo alcune delle vostre risposte e vediamo quale identikit abbiamo costruito.

Eventuale discussione con il gruppo classe commentando le risposte date.

L’intervista a Myriam della TV araba satellitare SAT7AR

Dopo aver visto l’intervista

Discussione con il gruppo classe

Rispondi ora alle seguenti domande mettendoti nei panni di Myriam

  • Cosa ha detto di chi ha conquistato e distrutto la sua città?
  • Che tono ha usato nella conversazione?
  • Cosa prova verso chi ha conquistato e distrutto la sua città?
  • Cosa ha “augurato” a chi ha conquistato e distrutto la sua città?
  • Cosa dice di Dio?
  • A quale religione appartiene?

Proposta di attività per casa

Leggi Mt 5,1-12. Trascrivi sul tuo quaderno il versetto che, secondo te, più si addice a Myriam e spiega
brevemente il perchè.

 


 

Il testo dell’intervista

Myriam di Qaraqoush
Durante la nostra visita a questo campo ci siamo sorpresi di trovare questa ragazzina che ci ha detto che
guardava la nostra trasmissione “Laysh Hayk”. Si chiama Myriam.
Giornalista: Come stai Myriam?
Myriam: Bene e tu?
G: Molto bene. Veramente guardi la nostra trasmissione?
M: Si
G: Ti piace SAT-/ Kids?
M: Si
G: Di dove sei? Sei anche tu di Qaraqoush?
M: Si sono di Qaraqoush
G: Hai 10 anni vero?
M: Si
G: Da quanto tempo sei in questo campo?
M: Da 4 mesi
G: Qual è la cosa che ti manca di più di Qaraquosh che non hai qui?
M: Avevamo una casa dove ci trovavamo a giocare e qui non c’è, ma grazie a Dio, Dio si preoccupa per noi.
G: Cosa intendi con Dio si preoccupa di noi?
M: Che dio ci ama e non ha permesso che l’ISIS ci uccidesse.
G: Tu sai quanto Dio ti ama, vero?
M: Si, Dio ci ama tutti, non solo me, Dio ama tutti.
G: Credi che Dio ami anche coloro che ti hanno fatto del male o no?
M: Lui li ama, ma non ama Satana
G: Cosa senti nei confronti di quelli che ti hanno obbligato a lasciare la tua casa e ti hanno causato disagi?
M: Non voglio far loro niente, chiedo solo a Dio di perdonarli
G: E anche tu puoi perdonarli?
M: Si
G: Ma è molto difficile perdonare chi mi ha fatto soffrire, Myriam, o è facile?
M: Io non voglio ucciderli. Perché ucciderli? Sono solo triste che ci hanno cacciato dalle nostre case, perché
lo hanno fatto?
G: Ti piaceva la tua scuola a Qaraqoush, vero?
M: Si, ero la prima della classe
G: Avevi anche degli amici a scuola?
M: Si
G: Sono qui con te? O non c’è nessuno?
M: Ci sono, ma non so dove sono
G: Magari qualcuno di loro sta guardando SAT-7 Kids in televisione adesso, cosa vorresti dire loro?
M: Avevo un’amica prima di venire qui, si chiama Sandra, stavamo insieme tutto il giorno, a scuola stavamo
tutto il giorno insieme, anche se abitavamo vicine, ci volevamo bene. Se una di noi faceva un torto all’altra,
ci perdonavamo, a volte giocando ci facevamo del male ma ci perdonavamo sempre. Ci volevamo bene,
adesso mi piacerebbe solo rivederla.
G: Non sai dov’è adesso, vero?
M: No, non so dov’è
G: Se Sandra ci sta guardando, sono sicuro che penserà a te e sono sicuro che ti vuole bene, MyriamM: Mi vuole molto bene e io voglio molto bene a lei. E spero di rivederla un giorno
G: Certamente, mi piacerebbe essere con te il giorno che la incontrerai
M: Lo spero
G: Cosa speri?
M: Spero di tornare a casa e che anche lei torni a casa cos ì ci possiamo rivedere
G: Spero che tornerai in una casa ancora più bella della tua prima casa
M: Se Dio vuole.. non quello che vogliamo noi, ma quello che vuole Dio, perché Lui sa
G: Non sei triste qualche volta? Non ti sembra, per esempio, che Gesù ti abbia dimenticato?
M: No, certe volte piango perché abbiamo lasciato la nostra casa e Qaraqoush, ma non sono arrabbiata con
Dio perché abbiamo lasciato Qaraqoush. Lo ringrazio perché si occupa di noi, anche se qui stiamo soffrendo
Lui ci dà quello di cui abbiamo bisogno
G: Tu mi hai insegnato molte cose, sì
M: Grazie, anche tu mi hai insegnato molte cose
G: Cosa ti ho insegnato?
M: mi hai insegnato…No, non insegnato, voglio dire che hai condiviso quello che sento io, tu hai condiviso
con me. Io mi sento in un certo modo, volevo che le persone sapessero come mi sento, come si sentono i
bambini qui
G: Sai che Gesù non ti abbandona mai?
M: Lui non mi dimentica mai. Se ci credi davvero. Lui non ti abbandona mai
G: Ti ricordi qualche canzone che ti piace cantare quando sei da sola? Per parlare a Gesù? O non te ne
ricordi?
M: So delle canzoni
G: Mi canteresti, canteresti per noi, la tua canzone preferita? Anche una canzone corta che puoi cantarci,
che ne dici?
M: ce n’è una “Che gioia il giorno in cui ho creduto in Cristo. La mia gioia era completa all’alba e la mia voce
cantava di gratitudine. Il mio amore per il mio glorioso Salvatore crescerà di giorno in giorno. Una nuova
vita, un giorno felice, quando mi riunirò con il mio Amato. Per amore è venuto, oh che meraviglioso amore!
Mi ha fatto giustizia, in nome di un’alleanza santa. Il mio amore per il mio glorioso Salvatore crescerà di
giorno in giorno. Una nuova vita, un giorno felice, quando mi riunirò con il mio Amato”.
Preghiera:
“Lord, from all our hearts, we pray.. May you bring peace upon the Iraqis, old and young. May your
Kingdom come on earth as it is in heaven.”
Che tradottoè:
“Signore , da tutti i nostri cuori , noi ti preghiamo .. Che tu possa portare la pace sugli iracheni , vecchi e
giovani . Venga il tuo Regno sulla terra come in cielo.”
#PrayForMyriam


Maryam: una dei 7mila bambini iracheni che vanno a scuola grazie ad ACS

http://acs-italia.org/


Cruciverba

irc_cruciverba


Puzzle

 

Rispondi