Wesley Charles, Hark! The herald angels sing


The Christmas carol singers

The Christmas carol singers

Hark! The Herald Angels Sing” è un inno o carola di Natale scritta da Charles Wesley, fratello del fondatore del movimento cristiano Metodista John Wesley. Apparve per la prima volta negli Hymns and Sacred Poems nel 1739, sotto la dicitura Inno per il giorno di Natale.

Il distico di apertura in origine era “Hark! how all the welkin rings / Glory to the King of Kings”. La versione conosciuta oggi è il risultato di alterazioni e modifiche di più persone, in particolare George Whitefield, collaboratore di Wesley, che ha cambiato il distico di apertura con quello familiare che conosciamo oggi.

La melodia normalmente usata per questa carola si basa su una corale composta da Felix Mendelssohn nel 1840, Festgesang zur Eröffnung der am ersten Tage der vierten Säkularfeier der Erfindung der Buchdruckerkunst (“Festival della canzone… commemorazione dell’invenzione del libro stampato”).

Questo inno è stato considerato come uno dei  Quattro Grandi Inni Anglicani  e pubblicato con il numero 403 in “The Church Hymn Book” (In New York e Chicago, USA, 1872) nel XIX secolo.


 

Ascolta il brano

Info file


 

Il testo originale

Hark! The herald angels sing,
Glory to the newborn King;
Peace on earth, and mercy mild,
God and sinners reconciled!
Joyful, all ye nations rise,
Join the triumph of the skies;
With thangelic host proclaim,
Christ is born in Bethlehem!

Refrain

Hark! the herald angels sing,
Glory to the newborn King!

Christ, by highest Heavn adored;
Christ the everlasting Lord;
Late in time, behold Him come,
Offspring of a virgins womb.
Veiled in flesh the Godhead see;
Hail thincarnate Deity,
Pleased with us in flesh to dwell,
Jesus our Emmanuel.

Refrain

Hail the heavnly Prince of Peace!
Hail the Sun of Righteousness!
Light and life to all He brings,
Risn with healing in His wings.
Mild He lays His glory by,
Born that man no more may die.
Born to raise the sons of earth,
Born to give them second birth.


Approfondimenti

Rispondi