Tanto Apu per niente

Scarica la pagina nei seguenti formati:

Titolo originale Much Apu About Nothing. Riecheggia l’opera teatrale Much Ado About Nothing di William Shakespeare
7 serie 23 episodio

Non c’è qui né Giudeo né Greco; non c’è né schiavo né libero; non c’è né maschio né femmina; perché voi tutti siete uno in Cristo Gesù.
Gal 3,28

Sogno un’Europa, in cui essere migrante non è delitto,
bensì un invito ad un maggior impegno con la dignità di tutto l’essere umano.
Discorso di Papa Francesco
per il conferimento del premio Carlo magno,
Sala Regia, venerdì, 6 maggio 2016


Trama

Un referendum per mandar via tutti gli immigrati clandestini? Sembrerebbe la proposta di uno dei tanti politici della nostra Europa, e non solo. È quanto invece succede a Springfield, per volere del sindaco che la reputa un’idea geniale, la cittadina che vede protagonisti la famiglia Simpson e tutti gli altri personaggi usciti dalla fantasia di Matt Groening nell’ormai lontano 5 maggio 1996 (in Italia la puntata venne trasmessa il 20 febbraio 1998). Attraverso la conoscenza personale Barth e famiglia riusciranno a superare la barriera dei pregiudizi e vedere la realtà da un altro punto di vista. Avranno il coraggio di andare controcorrente e far vincere sentimenti di fratellanza e di solidarietà. Puntata densa di spunti di riflessioni. Lo schermo è uno specchio e i personaggi con le loro storie ci offrono l’occasione di vedere all’opera tante nostre modalità di relazione, di strategie nell’affrontare i problemi, e sorridendo comprenderle meglio.

Cast tecnico

Lingua originale: Inglese
Paese: Stati Uniti
Autore: Matt Groening
Soggetto: James L. Brooks, Matt Groening, Sam Simon
Sceneggiatura: David S. Cohen
Regia: Susie Dietter
Musiche: Danny Elfman la sigla, Alf Clausen il resto delle musiche
Durata: 21 minuti

Domande per la discussione e la riflessione:

  • Quale tema (o temi) vengono affrontati dalla puntata?
  • Qual è il problema che si trovano ad affrontare i cittadini di Springfield?
  • Quali elementi secondo te contribuiscono a rendere il punto di partenza della puntata un grosso problema per i cittadini di Springfield?
  • Quale legame c’è tra il “problema orsi” e il “problema clandestini”?
  • Chi riuscirà a salvarsi dalla proposta 24? Perché?
  • Chi invece sarà vittima della proposta 24? Perché?
  • La piccola Lisa fa raccontare al nonno la sua storia. Cosa (ri)scopre la famiglia Simpson dalla narrazione?
  • Apu aveva trovato una soluzione per diventare un cittadino statunitense. Spiega in cosa consiste questa strategia.
  • Poco dopo straccia la carta d’identità ottenuta in quel modo. Perché lo fa?
  • Quali sono le minoranze etniche che la puntata ci presenta attraverso alcuni personaggi?
  • “Oggi io non è più indiano che vive in America. Da oggi io un indiano americano”. Così si esprime Apu nel suo discorso di ringraziamento. Che differenze ci sono secondo te tra le due frasi?
  • “Sai Apu in un certo senso tutti gli americani sono immigrati tranne i nativi americani”. Sai chi sono i “nativi americani”? Cosa vuol dire Lisa con questa frase? Si può applicare anche ad altri paesi?
  • “La maggior parte di noi è nata in America. La consideriamo una cosa dovuta ma non è così per gli immigrati come Apu. Se noi ci sbronziamo loro guidano i taxi che ci portano a casa sani e salvi, loro scrivono le opere che ci intrattengono tutti i giorni, addestrano le nostre tigri e ci fanno fare punti nel football. Questa gente è la cosa che tiene unito l’ingranaggio della nostra cara società”. Homer con queste parole cerca di convincere a votare contro la proposta 24. Con questi esempi cosa vuol far capire degli immigrati circa il loro rapporto con il paese in cui vivono?

Attività interdisciplinare

  • Arte: i fumetti
  • Educazione civica: immigrazione, stranieri.

Approfondimenti

  • Dio, Homer e la ciambella di Brunetto Salvarani http://bit.ly/1O3b4sn
  • I Simpson e la filosofia (Isbn Edizioni)
  • Vangelo secondo… I Simpson di Diego Goso
  • Da Bart a Barth, Per una teologia all’altezza dei Simpson, di Brunetto Salvarani
  • Le ciambelle di Homer piacciono anche a Dio di Brunetto Salvarani in “Avvenire” dell’11 maggio 2008 http://bit.ly/21EyhU5

La puntata

Scarica la pagina nei seguenti formati:

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: